Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    
Bologna Fiere

Dove

Quartiere Fieristico di Bologna

Ingressi:
Ovest Costituzione
Ingresso Nord

Chi può accedere

La manifestazione è aperta al pubblico e agli operatori del settore

Sosta veloce per pranzo?
Ti aspettiamo ai nostri punti ristoro

Giorni e orari

Venerdì 8, Sabato 9,
Domenica 10
Settembre 2017:
dalle 9.30 alle 18.30

Lunedì 11 Settembre 2017:
dalle 9.30 alle 17.00

Ticket Online

Acquista qui e approfitta di SANA PASS!

Contatti

Show office:

BolognaFiere S.p.A.
Piazza Costituzione 6 - 40128 Bologna
Tel. 0039-051.282111
Fax. 0039-051.6374031
sana@bolognafiere.it

Ticket Online

Settembre 2017

Osservatorio Sana 2017: i dati sul Bio nei prodotti 100% vegetali

Il Salone internazionale del biologico e del naturale propone nella giornata di apertura l’incontro “Tutti i numeri del bio italiano” dedicato alla presentazione dei dati dell’Osservatorio SANA 2017: l’appuntamento per i professionisti e gli operatori del comparto agroalimentare si terrà presso la Sala Notturno del Centro Servizi del Quartiere fieristico alle 14.30 di venerdì 8 settembre.


Promosso e finanziato da BolognaFiere, con il patrocinio di FederBio e Assobio, l’Osservatorio si conferma l’occasione per fare il punto sul panorama del mercato biologico italiano, attraverso la raccolta e l’analisi dei dati effettuata da Nomisma.


I dati, raccolti su un campione rappresentativo di 850 responsabili degli acquisti alimentari della famiglia, unitamente a quelli presentati da SINAB - Sistema d’Informazione Nazionale sull’Agricoltura Biologica per il MIPAAF - Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e da ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare rappresentano i numeri chiave della filiera biologica, dalla produzione alla distribuzione, e tracciano un quadro completo delle dimensioni del mercato, un identikit del consumatore e le sue abitudini di acquisto.


La survey Nomisma rivela un interesse sempre più forte per i prodotti bio: le famiglie acquirenti - almeno una occasione di acquisto consapevole di un prodotto bio negli ultimi 12 mesi - salgono al 78% del totale (quota in costante crescita: solo cinque anni fa era del 53%).


Tra gli user bio, il 60% è frequent user, ossia consuma prodotti biologici almeno una volta a settimana. Chi prova il bio si affeziona facilmente: l’89% dei consumatori ha iniziato ad acquistare da alcuni anni e continua a farlo ancora oggi; solo l’11% ha scoperto il bio nell’ultimo anno.


La grande distribuzione è il canale a cui il consumatore ricorre con più frequenza: il 46% degli user compra bio in ipermercati e supermercati, coniugando la comodità di fare la spesa in un’unica spedizione e sfruttando la crescente disponibilità di referenze presenti sugli scaffali. I negozi specializzati sono il secondo canale preferito (15% delle famiglie acquirenti ricorre in prevalenza a queste tipologie di punti vendita) e punto di riferimento soprattutto per gli heavy user di prodotto bio – grazie all’assortimento ampio e profondo in tutte le categorie di prodotti e alla possibilità di fruire di consigli, eventi e formazione.

 

Cosa spinge gli italiani ad acquistare prodotti alimentari biologici?


La motivazione prevalente è senz’altro quella salutistica: l’assenza di pesticidi/chimica di sintesi rappresenta oggi un driver di acquisto per il 50% dei consumatori italiani. Ma l’interesse non si ferma solo alle garanzie per la salute: fiducia nella qualità (34%) e sostenibilità ambientale (29%) sono le altre due parole chiave che scatenano l’interesse del consumatore italiano.


Tra i fattori di successo del bio vi è anche la capacità di innovazione: in GDO ogni 100 nuove referenze presenti in assortimento 23 sono bio e tra le categorie che mostrano grande fermento ci sono sicuramente i prodotti 100% vegetali.


Ecco perché l’Osservatorio SANA 2017 avrà i riflettori puntati in particolar modo sul ruolo del biologico per i prodotti a base interamente vegetale, con l’obiettivo di capire l’importanza del bio tra i prodotti pensati per i consumi di vegetariani, vegani e non solo.


Tra bio e 100% vegetale vi è certamente una forte connessione: innanzi tutto perché la quota di chi consuma bio ogni settimana è decisamente più alta tra vegetariani e vegani (67% a fronte del 47% sul totale dei consumatori); inoltre la presenza di ingredienti 100% vegetali è un fattore che guida la scelta di un prodotto bio, importante per il 48% degli acquirenti, accanto a origine (79%), promozioni (61%) e confezione anch’essa rispettosa dell’ambiente (60%).


Ma qual è l’identikit del consumatore di prodotti veggie bio? E quali sono i prodotti più acquistati?


Di questi e molti altri numeri si parlerà durante l’incontro “Tutti i numeri del bio italiano”, in programma a SANA venerdì 8 settembre.

TUTTE LE NEWS